Storia

BREVE CRONOLOGIA DELL’ENTE UMBERTO I
Fu con la seduta del 21/01/1889 che la Giunta Comunale decise di inoltrare a Roma il progetto per la costruzione di un Asilo Infantile.
Come risulta dal verbale del Consiglio Comunale nr. 1 del 24/06/1889 viene accettata la proposta di Roma la quale: “contribuirà per un terzo della spesa semprechè il Comune si impegni a curare e sostenere direttamente la gestione…”.
E’ con la seduta Consigliare del 27/01/1890 che viene deliberato di:
-acquistare il terreno,
-approvare il progetto dell’Ing. Carlo Spessa,
-dare il via ai lavori.
Dalla Seduta del 29/07/1893 risulta che la costruzione, compresa l’abitazione per la Direttrice, è terminata e che l’impianto inizierà a funzionare con l’anno 1893/1894.
Dal verbale della Seduta Consigliare del 24/08/1895 risulta che con l’anno 1895/1896, a titolo di esperimento, vengono incaricate alla gestione le Suore di Carità.
Con la Seduta Consigliare del 04/08/1900 viene deliberato di ingrandire il fabbricato aggiungendo nella parte centrale il sovrastante primo piano ed inoltre di dedicare il tutto alla memoria di Re Umberto assassinato il 29/07/1900 dall’anarchico G.Bresci.
Per il progetto d’ingrandimento del fabbricato vengono, nella seduta del 26/11/1906, incaricati gli Ingegneri Bordignoni e Zannoni.
La lapide a ricordo di Re Umberto I° con sovrapposto, sostenuto da una acquila, il busto del Re, è opera e dono dello scultore Cav. Uff. Prof. Turillo Sindoni marito della concittadina Nobile Anna Rainati.

centro infanzia 2
Dalla Seduta Consigliare del 23/09/1907 rilevasi che il “monumento” verrà posto a mt. 6 dalla prevista cancellata di chiusura.
Il verbale della Seduta del 17/08/1908 fa notare che, per la modifica del fabbricato, venne effettuato un appalto che la spesa prevista ammontò a L. 14.884,34.
Dalla seduta della Giunta datata 21/03/1924 risulta che viene autorizzata la demolizione “dell’obelisco” e viene disposto che il “medaglione”, come suggerisce l’autore, venga posto sulla facciata esterna dell’Asilo.
Sfogliando il Diario del concittadino D’Andrea Secondo, risulta che l’altare della Chiesetta dell’Asilo e la Statua del Sacro Cuore è stata benedetta l’11/12/1929 dal Vescovo di Treviso Mons. Loghin.

centro infanzia 1

Da LEGGI E DECRETI, 1922
Regio decreto 23 febbraio 192, col quale, sulla proposta del ministro dell’interno, presidente del Consiglio dei ministri, l’Asilo infantile di Castelfranco Veneto viene eretto in Ente morale sotto l’amministrazione della Congregazione di carità locale e ne è approvato lo statuto organico.
Registrato alla Corte dei conti addì 18 marzo 1922,
Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 1° aprile 1922, n.77

 

 

2 risposte a Storia

  1. massimo sindoni scrive:

    Grazie per aver ricordato il mio antenato Turillo Sindoni, autore del monumento a Umberto I. Desidero sapere se il medaglione è tuttora esistente sulla facciata esterna dell’Asilo e se potete inviarmi un’immagine, dato che stiamo raccogliendo tanti documenti sulle sue opere, per realizzare una pubblicazione. Grazie, cordiali saluti. Massimo Sindoni

    • Simone scrive:

      I tuoi dubbi sulla paternità del monumento pro Candia di Candia Lomellina so esatti. Ho trovato che lo scultore che ha eseguito l’opera è Michele Vedoni, e.quindi puoi depennarlo dal saggio.
      Ciao Simone

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>